Primo workshop dedicato alla "Precision Livestock Farming": obiettivo centrato!


Sono finalmente ripartiti i workshop in presenza e la voglia di ritrovarsi per confrontarsi sulle tematiche legate all'allevamento è tanta. Il Workshop dedicato alla Precision Livestock farming è stata l'occasione non solo per approfondire le tematiche legate alla zootecnia di precisione, ma per valutare assieme gli scenari futuri di questo settore. Vediamo il resoconto delle giornate.


Nei giorni dal 22 al 24 settembre si è svolto il 1st "Plf Student's Travel Workshop" organizzato dalla Commissione Precision Livestock Farming dell’ASPA, che ha coinvolto circa 60 persone tra studenti, laureati, dottorandi e docenti di 4 diversi atenei italiani (Bologna, Milano, Napoli e Piacenza) a cui si sono aggiunti i ricercatori del Centro di ricerca Zootecnia e Acquacoltura del CREA della sede di Lodi e alcuni rappresentanti dell’industria.


Il workshop è stata l’occasione per visitare le stalle didattico-sperimentali dell’Università di Bologna (giovedì) e dell’Università Cattolica di Piacenza (sabato) e ha ospitato, nella giornata centrale che si è svolta presso la sede di via Lombardo del CREA a Lodi, una competizione tra gli studenti, con l’assegnazione di un riconoscimento alla migliore presentazione su tematiche della zootecnia di precisione. All’inizio della giornata centrale, i lavori sono stati introdotti dalla relazione svolta dal Dott. Abeni, Presidente della Commissione PLF dell’ASPA, cui hanno fatto seguito, all’inizio di ogni sessione, le presentazioni a cura di 3 case che producono strumenti hardware e software per la Zootecnia di Precisione: De Laval, Dinamica Generale e MSD.


Il workshop, il primo evento di questo genere organizzato in Italia, è stato un’occasione unica di approfondimento sulle tematiche della Zootecnia di Precisione e di incontro e scambio di esperienze tra studenti, docenti e industria.


Il contest rivolto agli studenti ha visto la competizione tra presentazioni di ottimo livello. Il vincitore di questa prima edizione è stato Giorgio Menni, studente dell’Università degli Studi di Milano che è stato premiato con l’iscrizione al 25° Congresso Internazionale ASPA che si terrà nel 2023.


Si è registrata una grande soddisfazione sia da parte dei docenti che hanno partecipato, sia da parte di tutti gli studenti che, davanti a questa prima prova condivisa con i loro colleghi di altre sedi, hanno interpretato pienamente lo spirito dell’evento con passione e gioia nella condivisione delle emozioni. Anche dai rappresentanti dell’industria sono venute parole di apprezzamento verso l’organizzazione dell’evento e verso docenti e studenti che lo hanno animato.




La speranza è che l’iniziativa possa ripetersi negli anni a venire, con un sempre maggiore coinvolgimento sia del mondo accademico che di quello produttivo, con l’auspicio che possano nascere opportunità di formazione e di lavoro per i giovani e di dialogo sempre più costruttivo tra ricerca, formazione e impresa.

54 visualizzazioni0 commenti