top of page

Polli da carne: quali gli effetti dell'alimentazione con eubiotici come sostituti degli antibiotici sul loro benessere e crescita



L'utilizzo degli antibiotici negli allevamenti animali non è più una questione esclusivamente di prestazioni dei capi, ma soprattutto di monitoraggio e miglioramento della loro salute e benessere. Anche i polli da carne non fanno eccezione, e questo nuovo studio ha voluto analizzare le differenze nella somministrazione delle diverse varietà di antibiotici, come i probiotici e prebiotici. Vediamolo nel dettaglio.


L’uso di antibiotici come AGP nei polli da carne è stata una pratica comune a dosi subterapeutiche nel settore avicolo per diversi decenni per promuovere le prestazioni di crescita migliorando l’efficienza alimentare (FE) e riducendo l’incidenza delle malattie. Tuttavia, l’uso eccessivo e improprio di antibiotici nell’allevamento del bestiame ha portato allo sviluppo di batteri resistenti agli antibiotici, rappresentando una minaccia significativa per la salute umana e animale.


Di conseguenza, molti paesi hanno implementato regolamenti per limitare l’uso di antibiotici nell’allevamento animale. Di conseguenza, c’è stato un crescente interesse nel trovare validi sostituti degli antibiotici come promotori della crescita nei polli da carne. Prebiotici, probiotici, simbiotici, fitogenici, enzimi, acidi organici e altri additivi per mangimi sono ora utilizzati nell'industria del pollame. Una prima possibile alternativa agli AGP sono i probiotici. I probiotici sono microrganismi vivi benefici che possono migliorare la salute dell’intestino dei polli da carne grazie alle loro capacità antimicrobiche e promotori della crescita.


Promuovendo un microbiota intestinale equilibrato, i probiotici migliorano la digestione e l’assorbimento dei nutrienti, portando a tassi di crescita migliori. I probiotici possono anche inibire la colonizzazione della crescita di agenti patogeni dannosi nell’intestino come Salmonella spp e Clostridium perfrigens mediante un meccanismo di esclusione competitiva.


Una seconda possibile alternativa agli AGP sono i prebiotici. I prebiotici sono sostanze oligosaccaridiche non digeribili, prodotte dagli enzimi dell’animale che promuovono selettivamente la crescita e l’attività di replicazione di specie batteriche benefiche nell’intestino, migliorando potenzialmente la salute dell’ospite. Fornendo un ambiente favorevole per i microrganismi benefici, i prebiotici migliorano la salute dell’intestino, migliorano l’utilizzo dei nutrienti e supportano il sistema immunitario.


I prebiotici offrono maggiori vantaggi rispetto ai probiotici perché, a differenza dei probiotici, hanno lo scopo di incoraggiare selettivamente i microrganismi benefici già esistenti nell’intestino. I simbiotici sono una terza opzione praticabile per gli AGP. Symbiotic è una combinazione probiotica e prebiotica che migliora sinergicamente la sopravvivenza e la colonizzazione dei batteri benefici nell’intestino.


I simbiotici offrono un duplice approccio per migliorare la digeribilità della dieta e la salute dell’intestino e possono essere efficaci nel promuovere la crescita dei polli da carne. Probiotici, prebiotici e simbiotici, ipotizziamo, possono sostituire con successo gli antibiotici come stimolatori della crescita e contribuire alla sostenibilità e alla sicurezza complessiva dei polli da carne.


Questa ricerca mirava a confrontare gli effetti dei prebiotici (TechnoMos®), dei probiotici (GalliPro®) e della loro combinazione (simbiotici) sulle prestazioni produttive dei polli da carne durante i 42 giorni di età e sull'istomorfologia del digiuno e dell'ileo con un AGP standard (Neoxyval).


In conclusione, i polli da carne alimentati con il probiotico (GalliPro®) e il prebiotico (TechnoMos®) individualmente hanno ottenuto gli stessi risultati di quelli a cui è stato somministrato l'antibiotico (Neoxyval); tuttavia, la simbiosi ha avuto risultati peggiori rispetto a entrambi i prodotti presi singolarmente e in modo simile a quelli a cui è stato somministrato il controllo.



Pertanto, i probiotici (GalliPro®) e i prebiotici (TechnoMos®) possono essere utilizzati per sostituire l'AGP nel mangime per polli da carne per migliorare le prestazioni e la salute. Di conseguenza, consigliamo di utilizzare GalliPro® o TechnoMos®, ma non entrambi, nelle farine di pollame.


L’aumento delle prestazioni dei broiler potrebbe essere ascritto ad un aumento dell’altezza ileale e della lunghezza dei villi ileali, che è associato alla soppressione dei patogeni intestinali, con conseguente aumento dell’area di assorbimento ileale e miglioramento della salute dell’intestino.


 

Fonti:

Il presente articolo è un estratto della pubblicazione intitolata "Effects of feeding eubiotics as antibiotic substitutes on growth performance, intestinal histomorphology and microbiology of broilers" sull'Italian Journal of Animal Sciences e consultabile in versione integrale al seguente link:

47 visualizzazioni0 commenti
bottom of page